THELOGBOY

Panic(!) at the disco: la discografia.

I Panic! at the disco sono una band americana formatasi a Las Vegas nel 2004 composta inizialmente da Brendon Urie, Spencer Smith, Ryan Ross e Brent Wilson.

Il gruppo, dopo aver contattato Peter Wentz il bassista dei Fall Out Boy, invita Wentz a Las Vegas e si esibisce per lui in un garage.

Il musicista resta colpito dalla qualità della band e si appresta a far firmare ai quattro un contratto con l’etichetta Fueled by Ramen.

Nel 2005 esce “A fever you can’t sweat out” album che grazie al singolo “I write sins not tragedies” ottiene la visibilità necessaria per portare i PATD in cima alle classifiche.

L’album vende oltre 2 milioni di copie negli Stati Uniti e più di 300mila copie in UK. In basso il video di “I write sins not tragedies”.

Nel 2008 esce l’album “Pretty Odd” anticipato dal singolo “Nine in the afternoon”.

La band elimina dal nome il punto esclamativo. L’album negli USA vende più di 400mila copie.

In basso il video di “Nine in the afternoon”.

Il 13 aprile 2009 due membri fondatori della band, Ryan Ross e Jon Walker, lasciano la band per questioni artistiche e fondano i “The young veins”.

E’ semplice intuire dal video del singolo “Change”  (in basso) quale impronta volessero dare al loro sound.

Quello della nuova formazione fu il primo ed unico album.

Nel 2011 esce il terzo album dei PATD dal titolo “Vices & Virtues” e devo ammettere che si tratta del mio album preferito della band.

Il nuovo album dei Panic at the disco vende negli States oltre 500mila copie. Il singolo apri pista è “The ballad of Mona Lisa” seguito da “Ready to go” e “Let’s kill tonight”.

Il 17 maggio 2011 esce su itunes il singolo “C’mon” in collaborazione con i Fun.

E’ il 2013 ed è l’anno di “Too weird to live, too rare to die!” altro bellissimo album dei Panic at the disco.

Da cui vengono estratti i singoli “Miss Jackson”, “This is gospel”, “Girls/girls/boys” e “Nicotine”.

In Canada vende più di 40mila copie, più di 100mila copie in Uk e più di 400mila copie negli USA.

Nel 2015 un altro membro fondatore esce dal gruppo, si tratta di Spencer Smith.

A fine 2015 iniziano ad uscire i singoli “Death of a Bachelor”, “Victorius”, “Emperor’s new clothes” e “Don’t threaten me with a good time”, che anticipano il nuovo album a gennaio 2016 dal titolo “Death of a Bachelor”.

L’album è un enorme successo e riporta i PATD su livelli di vendite vicini al primo disco della band: più di 40mila copie vendute in Canada, più di 100mila in Uk e più di un milione di copie negli Stati Uniti.

Eccoci arrivati al 2018, anno in cui vede la luce “Pray for the wicked” anticipato dai singoli “Say amen(saturday night)” e “(Fuck a) silver lining”.

Ma il singolo di maggiore successo è certamente “High Hopes” che li porta anche a vincere la categoria miglior band alternative agli ultimi EMA.

Al momento l’album ha venduto più di 60mila copie in Uk.

0

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto la Privacy Policy

RSS Offerte Telegram